Mılandyq meıirbıke Alessııa Bonarı Instagram paraqshasynda qıyndyqqa qaramastan koronavırýspen kúresip jatqanyn jazdy.  Bul týraly bbc.com habarlady. 

Alessııa Bonarı:

– Men jumysqa barýǵa qorqamyn. Taqqan betperdem betimdi durys jappaı ma dep ýaıymdaımyn. Abaısyzda kir qolǵabymmen betimdi ustap qalsam she? Kózimdegi lınza jyljyp ketip, ınfeksııa kirip kete me dep ımanym ushty. 

Sondaı-aq ol emhanadaǵy naýqastarǵa qamqorlyq jasaýdy jalǵastyra beretinin jáne óz jumysyn súıip, maqtan tutatynyn atap ótti.

– Men psıhologııalyq turǵydan sharshadym jáne meniń áriptesterim de sharshady. Biz bárimiz birneshe apta boıy bir nárseni jasadyq, birdeı kúı keshtik. Alaıda bul sharshaý, bizdiń jumys isteýimizge esh kedergi keltirmeıdi. Ári qaraı meıirbekeler jumysyn jalǵastyra beredi. Men pasıentterimdi jáne óz jumysymdy jaqsy kóremin. Sol sebepti árqashan qamqorlyq tanytyp, kómek qolymdy sozamyn, – dedi Alessııa Bonarı.

 
 
 
Posmotret etý pýblıkasııý v Instagram
 
 

Sono i un'infermiera e in questo momento mi trovo ad affrontare questa emergenza sanitaria. Ho paura anche io, ma non di andare a fare la spesa, ho paura di andare a lavoro. Ho paura perché la mascherina potrebbe non aderire bene al viso, o potrei essermi toccata accidentalmente con i guanti sporchi, o magari le lenti non mi coprono nel tutto gli occhi e qualcosa potrebbe essere passato. Sono stanca fisicamente perché i dispositivi di protezione fanno male, il camice fa sudare e una volta vestita non posso più andare in bagno o bere per sei ore. Sono stanca psicologicamente, e come me lo sono tutti i miei colleghi che da settimane si trovano nella mia stessa condizione, ma questo non ci impedirà di svolgere il nostro lavoro come abbiamo sempre fatto. Continuerò a curare e prendermi cura dei miei pazienti, perché sono fiera e innamorata del mio lavoro. Quello che chiedo a chiunque stia leggendo questo post è di non vanificare lo sforzo che stiamo facendo, di essere altruisti, di stare in casa e così proteggere chi è più fragile. Noi giovani non siamo immuni al coronavirus, anche noi ci possiamo ammalare, o peggio ancora possiamo far ammalare. Non mi posso permettere il lusso di tornarmene a casa mia in quarantena, devo andare a lavoro e fare la mia parte. Voi fate la vostra, ve lo chiedo per favore.

Pýblıkasııa ot Alessia Bonari (@alessiabonari_)

Qate tapsańyz, qajetti bólikti tańdap ctrl+enter basyńyz.

Banner

Pikir qaldyrý

pikir